top of page

Progetti / step

webportrait.jpg

Autoritratto della crisi

Siamo di fronte a due parallelismi:

1) Il virus di natura batterica (COVID-19) e il virus della comunicazione in campo informatico (Fake News). L’avvento del web 2.0 e lo sviluppo di un mondo sempre più distruttivo e incurante ha generato un’amplificazione dei fenomeni di diffusione di virus in diversi campi e con caratteristiche analoghe: entrambi hanno un impatto devastante sull’uomo e sulla vita e devono essere combattuti.

2) L’emergenza sanitaria ci ha costretto, in questi tempi, ad un isolamento sociale e ad una reclusione casalinga che porta con sé una serie di effetti collaterali associati al bisogno di libertà, di distrazione, di vicinanza e di contatto. L’utilizzo di computer, di videogiochi, di internet e delle tecnologie in generale ci permette di mantenere relazioni, di svagarci e di sentirci illusoriamente vicini agli altri e ancora liberi soprattutto dalla nostra casa-prigione. Ma la dipendenza tecnologica non è forse un altro tipo di prigione? In questo modo non siamo forse usciti da una prigione per entrare in un’altra?

logo-gif.gif

CRISI:

-inquinamento ambientale.

-degrado, abbandono, criminalità, sottoutilizzazione delle aree.

-zone naturalistiche non percorribili e difficoltà di accesso alle sponde del fiume con scarsi rapporti tra ambiente costruito e ambiente naturale.

-deforestazione ripariale e distruzione dell’habitat naturale con conseguente estinzione faunistica e floristica.

 

1. OBIETTIVI, MULTIFUNZIONALITA' E INFORMATION TECHNOLOGY:

Il progetto nasce principalmente come infrastruttura green ecosostenibile per la purificazione e il disinquinamento ambientale, per la riattivazione e riqualificazione di aree abbandonate o sottoutilizzate in degrado, per il ricollegamento tra fiume e centro città e come strumento di trasmissione dei principi della sostenibilità ambientale attraverso il divertimento (gioco e sport). Il progetto prevede la realizzazione di spazi multifunzionali, ecologici e di ricollegamento sociale destinati ad attività ludico-ricreative, sportive, di informazione, di svago e di relax distribuite lungo un percorso slow ecosostenibile di collegamento. Ogni micro-installazione ospiterà diversi giochi ed attività alle quali l’utente potrà accedere con pagamenti in eco-monete ottenute attraverso baratto con attività sociali proattive e produttive.

 2. LO SLOWSCAPE

Riqualificazione e ricollegamento della pista ciclabile preesistente e del percorso sterrato naturalistico attraverso digital street a mobilità slow ecosostenibile: pedonale, ciclabile, monopattino elettrico

 

3. IL GREEN SYSTEM:

sistemi ecosostenibili per la risoluzione di crisi climatiche-ambientali

- produzione di energia elettrica sostenibile attraverso lo sport e il gioco

- disinquinamento e riciclaggio attraverso attività sociali

IL CONCEPT

schizzo-gif.gif
logo1.gif

INTERNET COME PROTESI TECNOLOGICA, PER ESSERE, CON UN CLICK, IN PIU' SPAZI E IN PIU' TEMPI SIMULTANEAMENTE

LA PERA 30% BENE AGRICOLO, 20% BENE INDUSTRIALE, 50% BENE INFORMATICO

 

RETE DI INTERCONNESSIONI DINAMICHE E MUTEVOLI

IL LOGO

bottom of page